Terapie

l'importanza della prima visita

Hai mai pensato di essere unico e che possano esistere terapie e cure su misura per te?

Per noi ogni individuo è unico. Siamo diversi e la nostra natura è il nostro valore.

Al mondo nessuno è come te, e questo fa di te una magnificenza. Tu sei unico, hai esigenze tue che sono differenti da quelle di chiunque altro, in maniera particolare quando si tratta di curare la tua salute.Le migliori terapie e cure per te devono mettere TE al centro, come persona e come individuo, e il miglior modo per attuarle è capire te stesso e le tue necessità per poter pianificare una cura su misura, secondo un approccio delicato e personalizzato per restituirti il sorriso che sognavi.

Sicuramente seguire un protocollo standard non è sbagliato, sono molti i dentisti che lo fanno con successo, ma è quello che fa la differenza fra una semplice cura e la TUA cura.

Un momento unico dedicato solo a te e al tuo benessere, è una ricerca mirata un metodo che, prima di intervenire, possa comprendere te e quello che ti rende unico come individuo, per curare i tuoi denti nel migliore modo per te.

Un metodo pensato esclusivamente per te.

Il metodo EOLEA è questo, e molto di più. Grazie a 20 anni di esperienza la Dottoressa Daciana Tepelea, ha creato, in un mondo dove tutto corre veloce e il desiderio di cose nuove è sempre presente, il metodo che mette te al centro.

Il metodo EOLEA nasce da te come persona e prevede, prima di concentrarsi sui tuoi denti, una valutazione approfondita e completa, che va a sondare a fondo le cause dei tuoi problemi, in particolare per trovare le soluzioni migliori pensate per il tuo caso specifico, per restituirti il sorriso che sognavi.

Icona Igiene

Igiene e prevenzione

L’accumulo di placca è causa di processi infiammatori e lesioni ai denti.

Icona conservativa

Conservativa

L’obiettivo è restaurare i denti conservando il più possibile le parti che restano integre.

Icona endodonzia

Endodonzia

Questa branca si occupa della cura delle lesioni e traumi all’interno del dente.

Icona protesi

Protesi fissa e mobile

Le protesi sostituiscono gli elementi dentali persi o compromessi.

icona impianto

Chirurgia e implantologia

Insieme di tecniche chirurgiche di riabilitazione, estrazione e impianti.

Icona ortodonzia

Ortodonzia

Prevenzione, eliminazione e attenuazione delle anomalie dentali tramite apparecchio.

Corretta igiene orale

igiene e prevenzione

Le malattie del cavo orale sono originate quasi in totalità dalla placca batterica. L’accumulo di placca è causa di processi infiammatori delle gengive e di lesioni cariose ai denti. Il tartaro non è altro che placca mineralizzata. Quest’ultimo è la principale causa della malattia parodontale, comunemente detta piorrea. Essa distrugge il tessuto di sostegno del dente, cioè l’osso, portando nel tempo alla mobilità dentale o, addirittura, alla perdita del dente stesso.

Le manovre di igiene orale domiciliare prevedono, oltre allo spazzolamento dentale, anche l’utilizzo del filo interdentale, dello scovolino e dell’idropulsore. E’ consigliato l’uso di collutori specifici, in funzione dello stato di salute della bocca, come indicato dal vostro odontoiatra.

Le manovre di igiene orale professionale, cioè quelle effettuate in studio, sono necessarie a rimuovere il tartaro e le macchie dentali. Si devono fare importanti valutazioni di un eventuale sanguinamento gengivale, perdita di osso alveolare e della presenza di placca e tartaro. L’obiettivo della prevenzione è quello di promuovere i comportamenti più idonei a mantenere o ripristinare la salute del cavo orale e, di conseguenza, migliorare la salute generale del paziente.

Per una buona igiene orale riteniamo particolarmente utile suggerire piccole regole da rispettare scrupolosamente che di seguito indichiamo:

  • Spazzolare i denti per circa 2 minuti dopo ogni pasto principale
  • Utilizzare il filo interdentale una volta al giorno
  • Cambiare lo spazzolino ogni 3 mesi circa
  • Spazzolare i denti dal rosso al bianco, cioè dalla gengiva ai denti evitando movimenti orizzontali
  • Recarsi dal dentista di fiducia almeno 2 volte all’anno per una visita di controllo ed una seduta di igiene

Per avere maggiori informazioni consulta il nostro articolo dedicato all’igiene e prevenzione nel blog.

Denti con rivestimento

conservativa

La conservativa ha l’obiettivo di restaurare i denti conservando il più possibile le parti che restano integre. Ripristiniamo forma, funzione,  e grazie alle moderne tecniche anche l’estetica originale degli elementi dentali.

Le ricostruzioni possono essere dirette, cioè vengono fatte in bocca, o indirette preparate in laboratorio e fissate in un secondo tempo. Generalmente queste terapie vengono realizzate su denti cariati, fratturati o su denti già ricostruiti in precedenza.

Endodonzia

ENdodonzia

Col termine endodonzia si intende quella branca dell’odontoiatria che si occupa delle terapie dell’endodonto, ovvero dello spazio all’interno dell’elemento dentario. Esso contiene la polpa dentaria, costituita da componenti cellulari, vasi e nervi.

Si ricorrono alle terapie endodontiche qualora una lesione cariosa o traumatica del dente abbia determinato un’alterazione irreversibile del tessuto pulpare, fin’anche la necrosi del dente stesso. E’ possibile inoltre ricorrere a questa metodica quando l’elemento dentario sia coinvolto in riabilitazioni protesiche che, a causa della notevole riduzione di tessuto dentale, determinerebbe in alcuni casi un’alterazione pulpare irreversibile detta anche necrosi pulpare.

Protesi dentale

Protesi fissa e mobile

La bocca, oltre ad essere necessaria per le comuni funzioni fisiologiche come respirare, mangiare e parlare, attrae lo sguardo delle persone che ci circondano. Quindi non ci deve stupire che già dai tempi antichi, avere denti belli e curati fosse significato di buona salute.

La perdita di uno o più denti può compromettere sia la funzione masticatoria che l’estetica del sorriso e del viso stesso. Le protesi servono a sostituire gli elementi persi o compromessi garantendo una corretta masticazione e un eccellente risultato estetico. Le protesi si possono dividere in fisse o mobili a seconda che si tratti di lavori cementati su elementi naturali o artificiali, oppure di lavori rimovibili che si andranno ad appoggiare sulle mucose.

Di seguito alcuni esempi di protesi dentarie:

  • Dentiera, Scheletrato
  • Protesi parziale, protesi Toronto
  • Corona
  • Ponte
Impianto denti

Chirurgia ed implantologia

Questa specializzazione si occupa di: estrazioni di denti erotti, residui radicolari, denti inclusi o semi-inclusi nelle ossa mascellari, di apicectomie, ovvero esportazioni dell’apice di denti coinvolti in processi flogistici. Tratta inoltre l’asportazione di cisti e tumori del cavo orale, chirurgia preprotesica,  chirurgia ricostruttiva ossea, i rialzi di seno mascellare che sono, elevazioni del pavimento del seno mascellare mediante innesti di osso o biomateriali.

L’implantologia, raccoglie quell’insieme di tecniche chirurgiche atte a riabilitare un paziente mediante l’utilizzo di impianti dentali. Essi vengono inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare, e permettono la connessione di protesi, fisse o mobili, che restituiscono la corretta funzione masticatoria. Questi impianti possono avere forme differenti, essere inseriti in diverse sedi con tecniche differenti e poi connessi alle protesi.

Di seguito alcune tipologie di intervento:

  • Two stage, letteralmente in due fasi. La prima “fase sommersa”, prevede l’inserimento dell’impianto, la sutura della mucosa e successivamente riapertura della mucosa dopo un tempo variabile di 2-6 mesi e l’avvitamento del “pilastro dentale” sull’impianto stesso.
  • One stage o fase unica. Dopo l’inserimento dell’impianto la vite di guarigione rimane trasmucosa. Si potrà così lasciarlo guarire (per 2-6 mesi) per favorire l’integrazione ossea oppure caricare immediatamente con apposito pilastro dentale, in modo provvisorio o definitivo, a seconda dei casi.
Apparecchio invisibile

Ortodonzia

L’ortodonzia è quella branca dell’odontoiatria che studia le diverse anomalie dentali con lo scopo di prevenirle, eliminarle o attenuarle. L’ortodonzia ripristina il corretto meccanismo della masticazione riposizionando i due mascellari nella normalità.

Le terapie ortodontiche consistono in 2 tipi di interventi che spesso sono conseguenziali. La terapia mobile consiste nell’utilizzo di apparecchi funzionali. In alcuni casi potrebbe essere necessario un secondo intervento messo in atto attraverso l’utilizzo di apparecchiature fisse. Esse possono essere l’apparecchio ortodontico classico con le piastrine attaccate ai denti, oppure gli allineatori invisibili.

Visita la nostra pagina facebook